lundi 26 août 2019

LA MIA OPINIONE SUL PROBLEMA DELL’IMMIGRAZIONE



Uno dei problemi che affligono il mondo oggi è l’immigrazione. Molte persone lasciano i loro paesi e vanno in un altro paese per viverci oppure per lavorarci. Particolarmente i giovani dall’Africa, America Latina e Asia che partano per l’America e l’Europa. I paesi di arrivo sono spesso Francia, Grecia, Spagna, Italia, Germania e gli Stati Uniti.

È vero che questa situazione pone molti problemi delicati non solo nei paesi di arrivo, ma anche nei paesi di partenza. Ora alcuni paesi di arrivo come Francia, Italia e Stati Uniti rifiutano di accogliere gli immigrati. Ma è importante che parlando dei problemi dell’immigrazione nel paese di arrivo, prendiamo in considerazione anche i vantaggi dell’immigrazione. Per esempio, gli stranieri lavorano e pagano le tasse. Tutto questo aiuta in qualche modo i paesi di arrivo. Dunque gli stranieri e gli immigrati partecipano in diverse maniere allo svolgimento e l’evoluzione di questi paesi.

In più, ogni giorno nei giornali e nella televisione, guardiamo e leggiamo su tante persone che muoiono sul mare mediterraneo. Anche le donne e i bambini che stanno soffrendo di fame, freddo e malattia. Però questa situazione interessa poco gli europei, perché non vogliono accogliere gli immigrati. Non sono preoccupati di salvare la situazione perché quelli che soffrono e perdono le loro vite sono gli africani e gli arabi. Ma penso che se c’erano gli europei che mouiono sul mare, l’intero pianeta tremerebbe. Forse gli africani e gli arabi sono considerati come meno uomini. Ma è necessario che noi sappiamo che anche loro sono pienamente uomini come gli europei e gli americani.

I mezzi che gli Stati Uniti e alcuni paesi europei utilizzano in guerra o in altre cose meno importanti potrebbero servire a salvare gli immigrati che muoiono ogni giorno sul mare. Un uomo non è un animale o un giocattolo. Io trovo che sia una modo assurdo e crudele di lasciare uomini morire sul mare senza fare quasi niente per salvarli. Bisogna che la dignità di ogni persona umana sia rispettata.

Vengo al punto, è ora che gli europei ripensino le loro strategie e i loro atti legislativi sul problema dell’immigrazione. Mi sembra che prendiamo in considerazione solo  il movimento degli afriani e degli arabi verso l’Europa e l’America perdendo di vista il movimento opposto, cioè a dire il movimento degli europei e degli americani verso l’Africa e l’Asia. Oggi viviamo in una società della globalizzazione. Quindi penso che l’Europa non sarà libera fin a quando ci sarà il problema dell’immigrazione. È necessario che tutti i paesi nel mondo lavorino insieme per salvare la situazione degli immigrati. 

Aucun commentaire:

Publier un commentaire